Insieme a Bayla, due pastori tedeschi allenati per la ricerca dei corpi

Velino, il cane Simba con gli uomini dei soccorsi: è stato lui a trovare i corpi degli escursionisti dispersi
Il cane pastore tedesco Simba con gli uomini dei soccorsi

E’ stato Simba a trovare sul Velino i corpi dei quattro escursionisti dispersi, sepolti sotto la neve. Simba è un pastore tedesco, nato in Germania, appartenente al Nucleo Carabinieri Cinofili di Bologna. Con lui, in Valle Majolama, c’è anche Bayla, una femmina di pastore tedesco. Sono cani speciali, cani eroi davvero, instancabili, addestrati per la ricerca di corpi umani.

Dal 24 gennaio scorso, il giorno della valanga in val Majellama, le ricerche erano proseguite, anche se a giorni alterni a causa del maltempo, e dell’alto rischio valanghe di questo periodo. Poi il tragico epilogo che ormai tutti aspettavano: 3 corpi recuperati, uno individuato e che verrà portato alla luce domani, clima permettendo.

I due animali erano arrivati ieri in Abruzzo e dopo un giorno di allenamento a Ovindoli (L’Aquila) sono stati  portati sul Velino.

I corsi basici di questi formidabili cani si tengono a Ahrbergen in Bassa Sassonia. Nel 2015 hanno effettuato anche degli approfondimenti per abilitarli a trovare cadaveri nelle acque.

Dopo aver individuato il corpo di Valeria Mella, 25 anni, i soccorritori hanno rinvenuto anche quelli di Tonino Durante, 60 anni, Gian Mauro Frabotta, 33 e Gianmarco Degni, 26, tutti di Avezzano.

Print Friendly, PDF & Email