Indimenticabili escursioni nel rispetto dell'ambiente

trekking a sei zampe in abruzzo
Trekking con il cane in Abruzzo

Cinque itinerari di trekking “a 6 zampe” in Abruzzo: percorsi da fare con il proprio cane nel Parco nazionale della Majella. Li illustriamo grazie all’associazione Majambiente, che dal 1994 lavora nel settore del turismo ecologico e responsabile.

Ecco i consigli degli esperti di Majambiente per un trekking a sei zampe in Abruzzo nel rispetto dell’ambiente, “in punta di piedi” e “in punta di zampe”.

Nelle aree protette alcune zone non sono accessibili con il cane al seguito per importanti motivi di tutela della fauna locale. Pertanto, ricordano le guide, “prima di organizzare un’escursione con il cane informatevi presso i centri del Parco sull’accessibiltà dei sentieri con il vostro amico a 4 zampe”.

Tuttavia, il Parco Nazionale della Maiella ha centinaia di chilometri di sentieri in zone B, C e D, ovvero quelle dove i cani possono accedere, “avendo cura – raccomandano gli esperti – di tenerli sempre al guinzaglio e di raccogliere con paletta o bustine gli escrementi”.

Dove trascorrere una splendida giornata con il  cane nel Parco Majella

  1. La Valle dell’Alento a Serramonacesca: una splendida escursione con partenza dall’Abbazia di San Liberatore a Maiella. Si attraversa una valle verdissima e selvaggia, percorsa dal cristallino fiume Alento. E’ possibile arrivare alla suggestiva Torre di Polegro, antichissima struttura difensiva.
  2. Anello dell’Eremo di Sant’Angelo: nel comune di Lettomanoppello. E’ possibile visitare questo meraviglioso eremo con il proprio amico a 4 zampe, percorrendo un anello meraviglioso tra grotte, miniere e paesaggi unici.
  3. Anello del Colle della Civita: nel territorio di Roccamorice. Un’escursione che permette di apprezzare il caratteristico paesaggio agropastorale della Maiella, fatto di capanne in pietra, stazzi, terrazzamenti e muretti in pietra, con una vista unica su Gran Sasso e Adriatico.
  4. La Valle dell’Orta da Caramanico a Salle. Il sentiero A1, con partenza dal centro di Caramanico, costeggia lo stupendo corso del fiume Orta, la cui valle in prossimità di Salle si trasforma in un profondo e maestoso canyon.
  5. Il sentiero del Mulino. Partendo dalla frazione San Giacomo di Sant’Eufemia è possibile raggiungere la splendida Roccacaramanico attraverso un bellissimo sentiero che percorre l’alto corso del fiume Orta, nei pressi di un antico mulino.Per tutte le altre informazioni consultate il sito majambiente e i relativi canali social.
    Enrica Di Battista

LEGGI ANCHE>> Cosa sono i licheni? Lo spiega un libro sul Parco della Majella

Print Friendly, PDF & Email