Un percorso nella natura adatto anche ai bambini

La Riserva Sorgenti del Pescara
La Riserva delle Sorgenti del Pescara con tutti i colori della sua natura

La Riserva delle Sorgenti del Pescara è un laboratorio a cielo aperto per osservare, in ogni stagione, uno specchio di acqua dai mille colori – dal turchese a mille sfumature di verde – e tutta la biodiversità del territorio. Sono circa 110 le specie di uccelli censiti ed è quindi anche un luogo ideale per praticare il birdwatching, l’osservazione dell’avifauna.

Le acque limpide e fresche scendono dai bacini del Gran Sasso e del Sirente-Velino. Affiorano dalle sorgenti e dalle oltre 60 polle subacquee che è possibile vedere sotto la sabbia.

La Riserva è stata istituita nel 1986 e tutela circa 50 ettari, con una fascia di protezione di 86 ettari. Le specie floristiche censite sono circa 400, molte delle quali acquatiche e scomparse in tanti fiumi d’Italia.

I sentieri alle sorgenti del Pescara
I sentieri che partono dalle sorgenti del Pescara: il sentiero Canepine e il sentiero Colle Pescara

Il percorso natura nella Riserva Sorgenti del Pescara

 Dal parcheggio parte un facile sentiero didattico porta direttamente alla parte centrale della Riserva: le sorgenti del Pescara. Ci sono almeno diversi punti di osservazione per notare la limpidezza dell’acqua e uno in particolare per vedere le polle subacquee sotto la sabbia.

Ci si può fermare qui, sostando sulle panchine ad osservare i colori delle sorgenti e lo spettacolo di anatre, gallinelle d’acqua, folaghe e tuffetti. Ma per una vista panoramica si può percorrere il Sentiero natura a circuito (Sentiero Canapine – Sentiero Colle Pescara). Si imbocca oltrepassando le sorgenti e il piccolo belvedere in legno. Attraversa il bosco ripariale ricco di pioppo nero e salice bianco e poi la macchia mediterranea sul colle Pescara.

Il percorso per arrivare al punto panoramico La Poiana è in salita ma, se un po’ allenati a camminare possono percorrerlo in tutta sicurezza anche i bambini. Dura circa 20 minuti. Da qui si osserva a valle lo specchio d’acqua, davanti Popoli e il castello, a sinistra le Gole di Tremonti dove s’incontrano il Parco Nazionale del Gran Sasso ed il Parco Nazionale della Majella, a destra la Valle Peligna e le prime cime del Parco Nazionale d’Abruzzo.

La vista di Popoli, delle gole Tremonti e del fiume Pescara
La vista di Popoli, delle gole Tremonti e del fiume Pescara visti dal Colle Pescara

Poi si può tornare indietro o proseguire sempre in discesa lungo un itinerario che si ricongiunge ad anello per tornare al punto di partenza.

Per la visita lungo il sentiero, si consigliano scarpe comode e un binocolo.

Flora e fauna nella riserva

La limpidezza dell’acqua fa sì che il processo fotosintetico si possa sviluppare fino a 5 metri di profondità dando vita ad una rigogliosa vegetazione sommersa. Tra le idrofite presenti citiamo la Brasca comune, il Ceratofillo sommerso, il Ceratofillo comune, il Ranuncolo acquatico.

Le sorgenti del Pescara
La natura delle sorgenti del Pescara

Per quanto riguarda a fauna, numerose sono le specie che colonizzano l’area della sorgente, una delle poche zone umide della regione. Tra queste citiamo: l’Airone rosso, l’Airone cinerino, il Martin Pescatore, il Cormorano, la Cannaiola, il Cannareccione, numerose anatre di superficie (Alzavola, Marzaiola, Mestolone, Codone, Fischione), anatre tuffatrici (Moretta, Moriglione), svassi (Svasso Maggiore, Svasso piccolo, Tuffetto).

Per quanto riguarda i pesci, le Sorgenti del Pescara sono il vero e proprio regno della Trota Fario (Salmo trutta) e della trota autoctona (Salmo trutta macrostigma). Di grande interesse scientifico è la presenza dello spinarello, in notevole diminuzione in moltissimi fiumi italiani. Nello specchio lacustre è presente anche la rovella quasi sicuramente autoctona. Nella zona delle Sorgenti del Pescara, soprattutto nei canali e formali ai lati dell’invaso, è presente la Lampreda di ruscello ciclostoma (Lampetra planeri), rarissima in Italia, scomparsa in molti corsi d’acqua e in tutto l’arco adriatico unica in questo luogo.

PER ARRIVARE alla riserva naturale Sorgenti del Pescara, da Popoli bisogna prendere la strada per Vittorito e poi sulla destra c’è la svolta (segnalata) per la riserva.

Nei pressi del parcheggio si trova un bar trattoria in uno chalet e una grande area picnic alberata, con numerosi tavoli, diversi barbecue, una fontanella, giochi per i più piccoli, servizi igienici.

La cooperativa sociale “Eccomi” organizza visite guidate e didattiche nella riserva.

Per contatti: 3490872426 – email educazione.ambientale@riservasorgentidelpescara.it

www.riservasorgentidelpescara.it

Enrica Di Battista
Abruzzo Travel and Food

Le sorgenti del Pescara

Print Friendly, PDF & Email