Pastore dona l'incasso di Pasqua alla Asl

Un pastore di Lettopalena (Chieti) ha donato tutto il ricavato del periodo di Pasqua alla raccolta fondi della Asl Lanciano-Vasto-Chieti per l’emergenza Covid-19. Tenendo fede ad un impegno preso tre settimane prima  Leonardo Angelucci ha devoluto 4.300 euro alla sanità del territorio.

Leonardo Angelucci è il titolare di “Casetta bianca”, una fattoria con caseificio nel quale lavora esclusivamente il latte delle sue 100 capre, allevate nel rispetto della biodiversità e del benessere animale.

Un sogno che il giovane, laureato in zootecnia, ha scelto di vivere nella terra dei suoi nonni che gli dà le gratificazioni che cercava. Adesso Angelucci ha fatto anche beneficenza. “Abbiamo donato tutto il nostro guadagno – dice Leonardo – è stata una scelta fatta con il cuore insieme alla mia amata Irene. Giù a valle, negli ospedali si sta conducendo una dura battaglia, medici e infermieri sono in prima linea e noi abbiamo assecondato il desiderio insopprimibile di dare un contributo. Aiutare in momenti come questi è doveroso”.

Per la Asl di Lanciano-Vasto-Chieti si tratta di “parole semplici, che vanno dritte al cuore. Come il suo gesto, prezioso assai, perché la vita di un pastore non è comoda, come non lo è portare a casa un reddito che dia serenità. Rinunciare a un ricavo che forse è il più importante dell’anno richiede coraggio e una nobiltà d’animo non comune. Quella che muove Leonardo, il quale pensando alla sofferenza dei malati esprime la sua ricchezza vera: il senso del dono”.

L’appello lanciato tre settimane fa

“In questi giorni drammatici di emergenza Coronavirus sto seguendo con apprensione le notizie che arrivano fin qui, sulle montagne, nei pascoli che mi ospitano.

Mi sono interrogato sul come fare la mia parte per aiutare la comunità a fronteggiare questo terribile momento io che, come pastore, ho l’enorme privilegio di potermi non fermare.

E in un attimo ho maturato una decisione importante: quella di donare l’intero ricavato della vendita dei capretti per Pasqua ai reparti di terapia intensiva.

Ringrazio il Parco Nazionale della Majella, il Comune di Lettopalena e il mio caro amico nonché grande pastore Fabrizio Paterra, che mi hanno dato tutta la disponibilità per sostenere l’iniziativa.

Di seguito i principali dettagli.

L’intero ricavato delle vendite sarà versato sul conto corrente dedicato all’Emergenza Covid-19 della Asl Lanciano Vasto Chieti. La donazione sarà impiegata per l’acquisto di attrezzature e per l’attivazione di nuovi posti letto di terapia intensiva, necessari per assistere i malati più critici.

Le consegne avverranno, nei giorni immediatamente antecedenti la Pasqua e nel pieno rispetto delle norme di sicurezza stabilite dalle autorità competenti, direttamente presso le vostre abitazioni, nei Comuni di: Lettopalena, Palena, Lama dei Peligni. Mi scuso con gli amici più lontani ma non ho la possibilità di garantire la consegna oltre questo perimetro territoriale”.

Adotta un produttore abruzzese: òa campagna di Abruzzo Travel and Food
Print Friendly, PDF & Email