Un primo goloso con un ingrediente di tutta salute

Lasagna ai topinambur
Un modo gustoso per cucinare i topinambur è nella lasagna
La radice del topinambur
Il topinambur è un tubero dalle proprietà fantastiche. Foto Abruzzo Travel and Food

Il topinambur è un tubero fantastico, dimenticato e oggi nuovamente coltivato in Italia, anche in Abruzzo. Ha un sapore delicato che assomiglia molto a quello del carciofo. Infatti il topinambur è noto anche come carciofo di Gerusalemme. E’ molto ricco di fibre ed inulina, una sostanza preziosa per tutti e in particolare per chi ha diabete e glicemia alta. Inulina e fibre aiutano anche l’attività intestinale.  Inoltre il topinambur ha un basso contenuto calorico (circa 70 per 100 grammi). Adesso lo trovate nei negozi o, meglio ancora, nei mercati contadini e direttamente dai produttori. Esiste anche il topinambur selvatico, cresce volentieri lungo gli argini dei fiumi e fa dei fiori gialli simili a grandi margheritone.

Il topinambur, essendo una radice, va lavato molto bene sotto l’acqua corrente, meglio se con una spazzolina per le verdure perché il tubero ha una forma irregolare. In cucina può essere preparato in tanti modi: trifolato in padella, al vapore, al forno come contorno. Oppure grattugiato crudo in un’insalata. Fantastiche le zuppe, i purè, le vellutate e i risotti. Io ho preparato una lasagna con i topinambur biologici, dopo aver visto una puntata di Geo, dove una giovane coltivatrice del reatino presentava  questo  modo goloso e accattivante di cucinare questo tubero salutare. Ho rifatto una mia ricetta perché non venivano date dosi.

Ingredienti per 6 persone

  • 250 grammi di sfoglie per lasagne
  • 400 grammi di topinambur
  • 250 grammi di mozzarella
  • 100 grammi di parmigiano reggiano
  • 400 ml di besciamella
  • olio extravergine di oliva q.b.
  • un pizzico di sale e pepe
  • 1 spicchio di aglio (senza anima)
  • prezzemolo
I topinambur trifolati prima di essere inseriti nella lasagna
Una padella di topinambur trifolati con aglio olio e alla fine prezzemolo

Come preparare la lasagna ai topinambur: il procedimento

Pulire accuratamente i topinambur con una spazzolina e sciacquarli. Tagliarli a fettine (anzhe senza sbucciarli). Trifolarli con aglio e olio e cuocerli fino alla consistenza gradita, spolverizzare di prezzemolo tritato finemente, aggiustare di sale e pepe.

Preparate una besciamella secondo una ricetta che avete, una classica. E mettela da parte.

Lessare le sfoglie di lasagna oppure metterle direttamente in teglia se sono quelle sottili, da cuocere direttamente in forno. In questo caso la besciamella sarà leggermente più liquida. Meglio ancora se le sfoglie le fate voi.

Oliare la teglia e cominciare a mettere uno strato di sfoglia, besciamella, mozzarella a dadini, una bella valanga di topinambur, parmigiano, un filo di olio evo.

Procedere così fino alla fine delle sfoglie. Infornare a 180 gradi per 25 minuti. Servire calda!

Come tutte le lasagne, il giorno dopo è ancora più buona.

Enrica Di Battista

Print Friendly, PDF & Email