Un'iniziativa replicabile ovunque, divertendosi, evitando assembramenti

Halloween in era covid, a Ovindoli la mostra di zucche
Tre zucche intagliate per festeggiare Halloween con una mostra e una gara

Piaccia a no, è una delle feste più amate dai bambini: e quindi come festeggiare Halloween in era Covid, in questo momento difficile della pandemia che non risparmia del tutto neanche i paesi? Se lo è domandato La scuola di Gea ad Ovindoli – una bellissima realtà per bambini e ragazzi che siamo andati a conoscere la scorsa estate (leggi l’articolo). Non si possono fare feste e assembramenti per fare “dolcetto o scherzetto?”. E allora niente lacrime, ci si può divertire ugualmente! Un’idea, questa, che può essere riprodotta anche altrove. Vediamo come.

“Con fantasia, con una mostruosa mostra di zucche dove staremo virtualmente insieme, a distanza e in sicurezza”, scrivono le organizzatrici. L’idea è quella di fare una mostra personale davanti a casa propria con una bellissima zucca decorata, una mostra che diventa collettiva sui social con una gara in cui si voteranno le zucche più terrificanti! Ecco le modalità.

Come si svolge la mostra di zucche mostruose di Halloween

Ogni bambina e bambino che vive o villeggia nel Comune di Ovindoli ad Halloween potrà creare e decorare la sua zucca mostruosa, lasciandola sulla finestra di casa, o comunque ben visibile, anche per rendere mostruosamente divertenti i paesini di Ovindoli e frazioni San Potito, Santa Iona.

La locandina della Mostruosa Mostra di zucche ad Ovindoli
Vota la zucca più paurosa sulla pagina facebook La scuola di Gea e le altre aderenti

Poi ogni bambino farà una foto al suo capolavoro di zucca. E con l’aiuto e il permesso di mamma e papà  invierà la foto della mostruosa zucca – con un messaggio WhatsApp – al numero 3384351164 (Sara) dalle 10 alle 15 di sabato 31 ottobre.

La Scuola di Gea posterà le foto delle mostruose zucche su alcune pagine Facebook di alcuni operatori economici di Ovindoli che aderiscono alla mostruosa iniziativa (l’elenco sulla pagina facebook di La scuola di Gea).

A votare la più mostruosa sarete voi, su quelle stesse pagine Facebook! Le votazioni saranno possibili dalle 15 alle 24 del 31 ottobre 2020. I voti verranno conteggiati e domenica 1 novembre verranno comunicati i vincitori. Questi ultimi saranno premiati personalmente, non in una festa, per rispettare le norme anti-Covid. “Ma tutti verranno festeggiati con amore” e ringraziati per i capolavori e il contributo creativo, scrive La scuola di Gea.

Le organizzatrici dell’evento invitano inoltre tutti a fare una piccola decorazione davanti alla propria abitazione o al proprio negozio così da rendere questa piccola festa di bambini una gioia da visitare anche se distanziati. Un modo carino e creativo per unire in sicurezza la comunità, pensando a due tra le categorie che più risentono di questo momento difficile: i bambini ma anche gli operatori economici. E poi la zucca è buonissima. Non sprecherete mica la polpa che toglierete…

Enrica Di Battista

P.S. Si ricorda che in Abruzzo sono espressamente vietate feste di Halloween, anche all’aperto, a causa dell’emergenza Covid. L’ordinanza raccomanda inoltre fortemente di evitare feste private in casa.

Print Friendly, PDF & Email