Antonio, 25 anni, fa progetti e resiste allo spopolamento

Goriano Valli, nella foto Antonio Cercarelli in uno dei suoi campi di grano solina
A Goriano Valli Antonio Cercarelli in uno dei suoi campi di grano solina

A Goriano Valli, un borgo di poche anime nella valle Subequana (L’Aquila), c’è un ragazzo che resiste come un baluardo allo spopolamento del territorio. Ha da sempre la passione per l’agricoltura, che eredita dalla famiglia, e le idee chiare. Antonio Cercarelli sta per aprire al pubblico il mulino di nonno Vittorio, che faceva proprio il mugnaio.  Il suo obiettivo è seguire per intero la filiera del grano solina, grano tenero abruzzese per eccellenza e presìdio Slow Food, che coltiva nei campi di Goriano Valli senza pesticidi e chimica.

L’azienda agricola di Antonio è quella di famiglia da sempre. Ma da tre anni è lui che porta avanti la tradizione. Antonio coltiva non solo la solina ma anche farro, grano Bolero (una varietà del Dopoguerra), legumi (ceci e fagioli, il cibo di questi luoghi per generazioni), zafferano e tartufo.

Il mulino in pietra del nonno è arrivato nel 1950 a Goriano Valli, frazione di Tione degli Abruzzi. Sopra, a matita, c’è ancora scritta la data. “Di mulini così non ce ne sono più tanti. Macinare a pietra significa che la farina non si scalda e mantiene intatte le proprietà”, afferma con orgoglio Antonio. Mancano solo alcune formalità per aprire al pubblico il laboratorio e la vendita diretta.

Un cinghiale in una foto di archivio
Un cinghiale in una foto di archivio
La torre di Goriano Valli

Anche a Goriano Valli incursioni di cinghiali e cervi

Goriano Valli si trova nel cuore del Parco regionale del Sirente Velino. La strada per arrivare è già un incanto, immersa nei boschi. Un grave problema nel territorio sono, però, le incursioni di cinghiali e cervi, ormai quasi quotidiane, che vanificano spesso il duro lavoro di contadini e allevatori, già difficile in questi territori. Un problema che ci viene segnalato continuamente dalle realtà agricole e zootecniche ma che purtroppo al momento non sembra gestito.

Le altre mille difficoltà dei giovani che si dedicano all’agricoltura sono dovute alla burocrazia, che non aiuta nessuno, tantomeno i contadini. “Ci sono tanti vincoli e per chiedere fondi avrei dovuto anticipare i soldi. Allora preferisco andare avanti con i miei risparmi e fare poco alla volta”, spiega Antonio.

Antonio Cercarelli è rimasto l’unico giovane a vivere a Goriano, che ora conta circa 60-70 abitanti, tra cui pochissimi bambini. “Gli altri ragazzi sono andati via, a L’Aquila o in altre città”, racconta la mamma. Quello che fa un giovane come Antonio non è solo agricoltura di qualità. E’ presidio del territorio, quello che facevano i tanti contadini e allevatori un tempo. E’ tramandare la cultura e l’essenza dell’Abruzzo interno, compresa l’ospitalità. Arriviamo per l’intervista e la mamma di Antonio aveva preparato un tavolino imbandito con crostate e ferratelle. Tutto fatto ovviamente con farina e prodotti dell’azienda agricola.

Le caratteristiche della farina di grano solina

La farina di grano solina ha un sapore e un profumo unici. Si tratta di una varietà di frumento tenero molto antica. Fonti storiche, in particolare atti notarili di compravendita stipulati presso la fiera di Lanciano, testimoniano la sua coltivazione in Abruzzo all’inizio del XVI secolo.

È un grano resistente, caratteristico delle zone montane abruzzesi, anche del Gran Sasso, dove freddo e altitudini permettono di ottenere una qualità eccellente. Può essere coltivato dai 600 ai 1400 metri e oltre. La resa non è altissima, tra i 15 e 20 quintali l’ettaro. Ed è per questo che, come altri grani antichi, è stata nel tempo soppiantata da altri grani moderni.

Agli inizi del XX secolo è stata utilizzata dal genetista italiano Nazareno Strampelli (di cui abbiamo scritto per il grano Senatore Cappelli) per alcuni esperimenti e incroci con altre varietà locali.

Enrica Di Battista
Abruzzo Travel and Food

Goriano Valli, i campi di solina di Antonio Cercarelli
Goriano Valli, i campi di solina di Antonio Cercarelli

Come arrivare a Goriano Valli

Print Friendly, PDF & Email