FAGOTTINI GOLOSI RIPIENI DI FORMAGGIO

Fiadoni abruzzesi, la ricetta di Abruzzo Travel and Food
Fiadoni abruzzesi, ricetta tipica di Pasqua

I fiadoni abruzzesi sono fagottini rustici di pasta ripieni di formaggi, in particolare pecorino e rigatino. Una ricetta tipica, con ingredienti del territorio. Si fanno nelle case abruzzesi in particolare nel periodo della Pasqua e spesso si usa portarli nella scampagnata di Pasquetta perché sono un ottimo cibo da mangiare con le mani (oggi chi è alla moda dice finger food).

Quest’anno, per contenere la pandemia di coronavirus, restiamo a casa ma li faremo ugualmente con piacere: perché è importante e di buon auspicio mantenere sempre le tradizioni!

Esiste una ricetta molto simile anche in Molise, territorio continguo all’Abruzzo per tradizioni e usanze.

Ci sono poi varie versioni dolci dei fiadoni ma di quelle ci occuperemo un’altra volta.

Fare i fiadoni abruzzesi è semplicissimo e piaceranno a tutti!

Fiadoni abruzzesi, la ricetta per Pasqua

INGREDIENTI PER UNA VENTINA DI FIADONI ABRUZZESI

Per la pasta

  • 400 grammi di farina
  • 4 uova
  • un pizzico di sale
  • 1 cucchiaio di olio extravergine di oliva

Per il ripieno

  • 500 grammi di formaggi grattugiati misti (pecorino più o meno salato)
  • 100 grammi di ricotta o primosale
  • 2 uova intere
  • un pizzico di pepe
  • una grattugiata di noce moscata (nell’Aquilano, in alternativa alla noce moscata, si usa anche lo zafferano con un’ottima riuscita)
  • un rosso d’uovo per spennellare i fiadoni abruzzesi
Fiadoni abruzzesi salati

LA PREPARAZIONE DEI FIADONI

Versare la farina a fontana e nel buco al centro mettere le uova, un cucchiaio di olio, un pizzico di sale e impastare. Lavorare la pasta ottenuta come se si lavorasse per la pasta all’uovo. Farne una palla da lasciare riposare il tempo di preparare il ripieno.

In una ciotola capiente versare il formaggio (pecorino, c’è chi mette una quota di parmigiano, io li faccio con pecorino di varie stagionature), la ricotta o il primosale, le uova intere, il pepe e la noce moscata. Lavorare il formaggio fino ad amalgamare tutti gli ingredienti bene.

Stendere la sfoglia sottile con il mattarello. Ricavarne delle strisce dove inserire circa due cucchiaini di ripieno. Formare dei ravioli i cui bordi andranno ben chiusi con le mani e poi con i rebbi della forchetta.

Alla fine metterli su una teglia ben unta e spennellare (anche con un cucchiaino) la superficie dei fiadoni con il rosso d’uovo.

Con una forbice o un coltellino affilato fare una piccola incisione sulla calottina dei fiadoni in modo da far uscire fuori l’aria quando sono in forno (perché il composto all’interno si gonfia e un po’ di ripieno fuoriuscirà).

Infornare a 180 gradi per 20 minuti.

Si possono mangiare anche a temperatura ambiente ma…caldi o tiepidi sono eccezionali.

Buon appetito!

LE ALTRE RICETTE

Print Friendly, PDF & Email