Un gran numero di specie sulla rotta per l'Africa

Fenicotteri rosa a Cologna di Roseto degli Abruzzi
I fenicotteri rosa a Cologna di Roseto (foto Davide Ferretti)

Fenicotteri rosa a Cologna di Roseto, in Abruzzo. Gli avvistamenti sono avvenuti in questi giorni, durante i monitoraggi effettuati per il progetto Salvafratino Abruzzo di cui abbiamo scritto in un recente articolo.

Non solo fenicotteri rosa: anche cavalieri d’Italia, garzette, cormorani

Ma sono tanti gli incontri avvenuti e non è neanche la prima volta in questo tratto di costa. I volontari del progetto Salvafratino hanno avvistato non solo i fenicotteri rosa ma anche altre specie, come garzette e cormorani. A Pineto sono stati poi immortalati esemplari di cavalieri d’Italia. Ci sono poi i fratini, piccoli trampolieri che nidificano stabilmente sulla costa abruzzese adriatica e in particolare sulla spiaggia di Torre di Cerrano, area marina protetta.

Cavalieri d'Italia a Pineto
Esemplari di cavalieri d’Italia avvistati a Pineto, foto di Marina De Ascentiis

Un corridoio tra l’Europa e l’Africa

Perché è così importante questo tratto di costa abruzzese? Le foci dei fiumi Vomano e Tordino sono fondamentali “quali punti di riferimento lungo le rotte migratorie da nord a sud e viceversa tra l’Europa e l’Africa”, spiega il Wwf Teramo. Un affascinante, e per certi versi misterioso, viaggio che gli uccelli migratori compiono ciclicamente ogni anno nella perfezione della natura.

L’appello delle associazioni ambientaliste

Wwf Teramo e Guide del Borsacchio tornano così a segnalare l’urgenza di creare sulla costa teramana una Zona di Protezione Speciale, così come previsto dalla Direttiva Uccelli e dalla Direttiva Habitat. La proposta, riferisce il Wwf teramo, è basata su un “approfondito studio scientifico”. E’ del 2017 ed è stata presentata dal Comitato di gestione dell’Area Marina Protetta Torre di Cerrano, composto da Regione Abruzzo, Provincia di Teramo, Comuni di Pineto e Silvi.

La zona in questione è compresa tra la foce del fiume Piomba e quella del fiume Vomano.

“In realtà – aggiunge il Wwf – potrebbe essere preso in considerazione anche un tratto più ampio. Attraverso le Zone di Protezione Speciale (ZPS) l’Unione Europea tutela gli uccelli e il loro ambiente. Sono previsti anche finanziamenti ad hoc che consentono interventi di conservazione ambientale e promozione del territorio. La presenza tra Roseto degli Abruzzi e Pineto del maggior numero di fratini censiti negli ultimi anni nella regione dal Progetto Salvafratino Abruzzo conferma la necessità di arrivare all’istituzione della ZPS costiera. Il Fratino è specie tutelata a livello europeo e la conservazione degli ormai pochi siti di riproduzione e nidificazione è fondamentale per la specie”.

Va quindi superata, aggiunge l’associazione ambientalista,  “l’inerzia che tiene fermo in regione l’iter istitutivo dal 2017 nonostante la carenza di ZPS lungo la costa italiana sia stata più volte segnalata al nostro Paese dall’Unione Europea”.

Perché i fenicotteri sono rosa? Leggi questo articolo

Crediti foto: fenicotteri rosa di Davide Ferretti, cavalieri d’Italia di Marina De Ascentiis

Print Friendly, PDF & Email