L'APPELLO DEL PRESIDENTE DEI BORGHI PIU' BELLI D'ITALIA

Coronavirus e spesa, cosa possiamo fare per aiutare l’Italia

“Le misure del governo che ci impongono di restare a casa muovendoci il meno possibile e solo per “comprovate necessità”, sono finalizzate a tutelare la nostra salute e quella degli altri. Sono state messe in campo anche per non stressare oltremisura il sistema sanitario che deve essere messo, sempre, nelle condizioni di curare chi sta male. Si può andare a fare la spesa: ecco una buona occasione per aiutare le nostre attività ed imprese cercando di “comprare italiano”.

Nel frattempo pensiamo anche al futuro, programmando – per quando sarà possibile farlo – visite, weekend e vacanze da fare in Italia, riscoprendo il nostro meraviglioso Paese che offre tutto ciò che si possa desiderare a livello di offerta turistica. E i nostri Borghi, ovviamente, non vedono l’ora di accogliervi nella loro Bellezza.

Utilizziamo quindi l’attuale difficoltà in cui ci troviamo per riflettere su come aiutare l’Italia a recuperare quanto sta perdendo oggi in termini turistici, economici e sociali”.

Fiorello Primi, presidente de I borghi più belli d’Italia

LEGGI ANCHE >> CORONAVIRUS, NUMERI UTILI PER L’ABRUZZO

Print Friendly, PDF & Email