Coronavirus Abruzzo, i numeri utili

Ora state a casa: i comportamenti corretti da tenere

L’emergenza coronavirus colpisce anche l’Abruzzo. Torneremo a viaggiare nella nostra meravigliosa regione, per ora bisogna restare a casa e combattere uniti contro questo virus.

Ecco delle buone regole generali:

Stare a casa e uscire solo nei casi di estrema necessità o per lavoro.
(LA NUOVA AUTOCERTIFICAZIONE DA STAMPARE)

Lavarsi spesso le mani.

Evitare il contatto ravvicinato (la distanza consigliata è di almeno un metro) in particolare con persone che soffrono di infezioni respiratorie acute (tosse, raffreddore, febbre).

Non toccarsi occhi, naso, bocca con le mani.

Starnutire chiudendo il gomito. Comunque coprirsi bocca e naso se si starnutisce o tossisce e poi lavarsi subito le mani.

Non prendere farmaci antivirali né antibiotici, a meno che siano prescritti dal medico.

Pulire le superfici con disinfettanti a base di cloro e alcool.

In caso di dubbi non recarsi al pronto soccorso: chiamare il medico di base e se si pensa di essere contagiato chiamare i numeri indicati qui sotto.

Coronavirus in Abruzzo, numeri utili in caso di necessità

Nell’emergenza coronavirus, la Regione Abruzzo ha già attivato tutte le misure stabilite dal Ministero della Salute in stretto raccordo con le Aziende sanitarie.

Si raccomanda di non recarsi al Pronto soccorso nel caso in cui si ritenga di avere sintomi legati alla presenza del virus.

Rivolgetevi al vostro medico di Medicina generale per avere maggiori informazioni;

o chiamate il numero 1500 del Ministero della Salute;

oppure la propria ASL di residenza a questi recapiti:

ASL Numeri da chiamare
ASL n. 1 Avezzano-Sulmona-L’Aquila 118
800 169 326 dalle 8.00 alle 20.00
ASL n. 2 Chieti-Lanciano-Vasto 800 860 146
ASL n. 3 Pescara 118
333 6162 872
ASL n. 4 Teramo 800 090 147

 

TUTTE LE ORDINANZE E I DECRETI

Come segnalare il proprio ingresso in Abruzzo dopo l'8 marzo

Chi ha fatto ingresso in Abruzzo dall’8 marzo 2020, proveniente dalla regione Lombardia e dalle province di Modena, Parma, Piacenza, Reggio nell’Emilia, Rimini, Pesaro e Urbino, Alessandria, Asti, Novara, Verbano – Cusio – Ossola, Vercelli, Padova, Treviso, Venezia

HA L’OBBLIGO

di segnalare tale circostanza attraverso il modulo on-line

o in alternativa direttamente agli operatori del servizio di sanità pubblica territorialmente competente ai seguenti recapiti:

ASL Numeri da chiamare
ASL n. 1 Avezzano-Sulmona-L’Aquila 118
800 169 326 dalle 8.00 alle 20.00
ASL n. 2 Chieti-Lanciano-Vasto 800 860 146
ASL n. 3 Pescara 118
333 6162 872
ASL n. 4 Teramo 800 090 147

 

HA INOLTRE L’OBBLIGO

  • di osservare la permanenza domiciliare con isolamento fiduciario, mantenendo l’isolamento per 14 giorni;
  • di osservare il divieto di spostamenti e viaggi;
  • di rimanere raggiungibili per ogni attività di sorveglianza;
  • in caso di comparsa di sintomi, di avvertire immediatamente il medico di medicina generale o il pediatra o l’operatore di sanità pubblica territorialmente competente.
Print Friendly, PDF & Email