SU CREMA DI CECI, PATATE E ROSMARINO

Bocconotti salati con il marrittu, la ricetta della chef Serenella Deli

I bocconotti salati con il marrittu sono una vera delizia preparata per noi dalla chef Serenella Deli, che con questa ricetta abbiamo il piacere di presentarvi.

Il bocconotto dolce è un dolce tipico d’Abruzzo ripieno di marmellata (negli ultimi tempi anche di cioccolata). Questa versione della chef è un bocconotto salato golosissimo.

Il marrittu è la carne fresca con cui si prepara la famosa e unica Mortadella di Campotosto, un prodotto tipico d’Abruzzo, presìdio Slow Food. Per chi non la conoscesse, la Mortadella di Campotosto non ha nulla della mortadella ma è un salame che ha all’interno un cuore di grasso molto saporito e morbido.

Le Mortadelle di Campotosto soprattutto una volta si vendevano a coppie, legate da un unico filo, e per questo si chiamano anche Coglioni di mulo.

Vi consigliamo di comprare le Mortadelle di Campotosto direttamente dai produttori locali perché questo salame si fa a mano e in quantità ridotte, pertanto ciò che si trova al di fuori di questa rete, soprattutto nella grande distribuzione, non è detto che sia la vera Mortadella di Campotosto.

Il marrittu è quindi la carne macinata fresca con cui a gennaio si preparano le Mortadelle di Campotosto che poi sono stagionate da Pasqua in poi.

Il vero marrittu, quindi, lo trovate solo a Campotosto e a inizio anno.

La mortadella di Campotosto

Bocconotti salati con il marrittu: ingredienti e preparazione

Il marrittu

Per la pasta dei bocconotti

1 uovo
1/2 bicchiere di olio extravergine di oliva
1/2 bicchiere scarso di acqua
farina q.b.

Per il ripieno

marrittu
olio evo
acqua

Per la crema di ceci

Ceci
patata
olio evo
aglio
rosmarino

Preparazione dei bocconotti

Impastare gli ingredienti sopra descritti. La quantità di farina è quella sufficiente a ottenere un composto della consistenza degli gnocchi.

Con la pasta ottenuta e stesa con un mattarello bisogna foderare dei pirottini singoli da bocconotti, precedentemente unti. Vanno riempiti con il marrittu cotto e infornati a 180 gradi per 20 minuti.

Cuocere il marrittu in una padella con un goccio di olio e un po’ di acqua per non farlo seccare, senza sale perché il marrittu è saporito!

Passare i ceci, lessati anche il giorno prima, con patata schiacciata, uno spicchio di aglio senza anima, rosmarino ed olio evo.

Il risultato da ottenere è una crema morbida per fare il letto dei bocconotti salati con il marrittu.

Bocconotti salati con il marrittu: la ricetta della chef

Chi è Serenella Deli

Serenella Deli è una chef nata a Campotosto (L’Aquila) e alla sua terra sono estremamente legate lei e la sua cucina. E’ creativa, elegante e raffinata nella preparazione dei cibi che presenta ed impiatta con una grazia estrema, usando anche erbe e fiori.

Serenella è appassionata da sempre di cucina (il suo soprannome è “Farinella”): una passione nata nel ristorante di famiglia che era a Campotosto, paese splendido con una vista mozzafiato sul lago, duramente colpito dai terremoti di questi dieci anni.

Serenella Deli nel 1996 si è poi formata nella cucina di Gualtiero Marchesi nella stessa estate in cui capo chef era Carlo Cracco.  Due eccellenze in contemporanea: Marchesi un re, Cracco sarebbe divenuto famoso successivamente.

Serenella Deli ha poi avuto un suo ristorante per dieci anni a Piagge, frazione di Tornimparte. Perfino il grande chef abruzzese e stellato Niko Romito andò a sedersi alla sua tavola, incuriosito dal modo in cui la chef cucinava il piccione.

Serenella Deli oggi lavora in un noto ristorante di L’Aquila, attualmente in pausa per questa pandemia di coronavirus.

Adesso vizia i palati di famiglia, presto tornerà a viziare anche gli altri.

Potete vedere le sue creazioni sul suo profilo Instagram

Print Friendly, PDF & Email